Una veste del tutto inedita per Luciano Garofano, ex comandante dei RIS di Parma, che per la prima volta ci conduce nei drammatici labirinti del male, tra le paure, i silenzi, le ossessioni di relazioni malate. Partendo dall’analisi della realtà, Luciano Garofano parlerà di stalking, dinamiche familiari, social network, rivelando aspetti nascosti e spesso sottovalutati del problema violenza, ma anche delle speranze emergenti dalla nuova legge sul femminicidio. La sua esperienza decennale per imparare a riconoscere la violenza, fin dai primi segnali. Con Luciano Garofano, in scena Giorgia Ferrero, che interpreta un duplice ruolo, per raccontare una storia di conflitto tra ragione e passione, malvagità e normalità. Una regia innovativa, che fonde con disinvoltura video, azione scenica e intervento didattico, per l’esordio teatrale del creativo Alessandro Molinari. Una drammaturgia poetica, per parlare di incomunicabilità, ossessione e disperazione, scritta da Giulietta Kelly. Un soundtrack musicale che si avvale della collaborazione artistica di Laura Trent, song writer italo americana alle prese con la questione femminile. Un originale intreccio di linguaggi per dire "Basta!" allo scempio subito dalle donne, uno spettacolo didattico per imparare a prevenire la violenza.
www.lauratrent.com  

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now